Arte e cultura

Bookmark and Share

Le popolazioni precolombiane eccellevano nelle arti della ceramica, della pittura e della scultura e nella lavorazione dell’argento. Gli spagnoli insegnarono agli artisti indigeni a produrre gli oggetti sacri che possono essere ammirati in molte chiese e musei. La scuola di Quito del XVII e del XVIII secolo combinò queste due influenze ma, con l’indipendenza, fu sostituita dal formalismo che prediligeva soggetti quali gli eroi della rivoluzione e i membri dell’alta società.

L’architettura religiosa coloniale dell’Ecuador è prevalentemente barocca, sebbene l’architettura residenziale tenda a essere semplice ed elegante, con case bianche dotate di verande e costruite attorno a un cortile centrale.

L’artigianato locale è diviso per luogo di produzione. L’Amazzonia è tipica per i suoi oggetti in legno di balsa; il Calderón per figurine in mollica di pane o di mais; Cotacachi per borse, scarpe, cinture e giacche in pelle; Montecristi e Cuenca per i cappelli panama e San Antonio de Ibarra per artigianato in legno.